DreamVideo è un digital magazine mensile con focus specifico sulla produzione e post-produzione video, rivolto a videomaker e filmmaker, che siano professionisti o semplici appassionati.    |     Anno XII nr.148-2022    |     ISSN 2421-2253

Usare il Ciak nelle riprese video

 

Il ciak nasce con l'avvento del cinema sonoro, quando la registrazione del l'audio veniva fatta mediante registratori a bobine in modo completamente svincolato dalla pellicola; con il ciak era possibile risolvere efficacemente il problema della sincronizzazione tra le immagini della pellicola e il sonoro del nastro magnetico durante la fase del montaggio.

Il funzionamento del ciak è molto semplice, è sufficiente posizionarlo davanti all'obiettivo della macchina da presa e far sbattere le due assicelle alcuni secondi prima dell'azione che si vuole riprendere; durante la fase di montaggio, avremo a disposizione la registrazione audio delle due assicelle che sbattono e la registrazione visiva delle due assicelle che si chiudono; in questo modo è possibile sincronizzare perfettamente le immagini con il sonoro.

Il ciak, oltre a servire per la sincronizzazione tra immagini e sonoro, riporta alcune indicazioni della scena che si sta riprendendo; in questo modo permette, sempre in fase di montaggio, di ritrovare e riconoscere facilmente le diverse scene.

Oggi, con l'aiuto dell'elettronica, esistono altri metodi per sincronizzare audio e immagini, per esempio l'utilizzo del timecode, e pertanto il ciak potrebbe sembrare superato; in realtà il ciak è tutt'oggi utilizzato nelle produzioni video/cinematografiche professionali, non tanto per sincronizzare audio e immagini, quanto per riconoscere le diverse scene durante il montaggio.

Qui sotto potete vedere un classico ciak con la descrizione delle informazioni che può contenere.

Vediamo in dettaglio le varie voci:

  • Production Notes (Prod. No.) - sono le note di produzione che saranno utili in fase di montaggio;
    esempio: "FL SEPPIA" per indicare che in fase di montaggio la scena dev'essere filtrata con l'effetto seppia.

  • Date - indica la data in cui viene effettuata la ripresa.

  • Roll / Tape - indica il numero del rullo (o della cassetta) su cui è stata registrata la scena corrente.

  • Scene - indica il numero della scena.

  • Take - è un numero che indica quante volte è stata ripresa la stessa scena;
    esempio: il numero "1" indica la prima ripresa della scena X, se la scena X fosse da rifare la seconda ripresa verrà indicata con il numero "2"... e così via.

  • Title - è il titolo del film per il quale si stanno effettuando le riprese.

  • Director - è il nome del regista.

  • Production Company (Prod. Co.) - è il nome della casa di produzione che finanzia il film.

  • Sound - indica il tipo di audio registrato durante la ripresa; esempio: "LIVE" indica che l'audio è in presa diretta.

Insieme al ciak si utilizza anche un "foglio di editing", dove vengono riportate le informazioni delle scene, delle riprese e quant'altro può essere utile per il montaggio; qui sotto potete vedere un tipico foglio di editing (editing sheet) per riprese video.

Su questo foglio, la segretaria di edizione, riporta la durata delle riprese, la riuscita o meno della ripresa video e audio, ed eventuali note di produzione.

È possibile scaricare il modello del foglio di editing in formato WORD (.doc) dalla sezione DOWNLOAD.

Vediamo in dettaglio come compilare il foglio di editing:

  • SCRIPT SUPERVISOR - inserire il nome della segretaria di edizione

  • TITLE - inserire il titolo del film.

  • SHEET - inserire il numero del foglio.

  • DIRECTOR - inserire il nome del regista.

  • DATE - inserire la data in cui viene compilato il foglio.

  • Colonna TAPE - inserire i numeri delle cassette (come sul ciak).

  • Colonna SCENE - inserire i numeri delle scene (come sul ciak).

  • Colonna TAKE - inserire i numeri delle riprese (come sul ciak).

  • Colonna TIME

    • Colonna Start - inserire il codice tempo all'inizio della ripresa.

    • Colonna Stop - inserire il codice tempo alla fine della ripresa.

    • Colonna Duration - inserire la durata della ripresa (si ottiene sottraendo il valore della colonna Start da quello della colonna Stop).

    • Indicare il tipo di codice tempo utilizzato: TCR, CTL o UB.

  • Colonna VIDEO - deve essere riportata la riuscita della ripresa video.
    Il regista decide se la ripresa video è buona oppure no; si usano le seguenti parole:

    • BUONA - se la ripresa video è riuscita.

    • SCARTA - la ripresa video non è riuscita ed è da scartare.

    • RISERVA - la ripresa video viene tenuta di riserva.

  • Colonna AUDIO - deve essere riportata la riuscita della ripresa audio.
    Il fonico o la persona che si occupa del controllo audio a decidere se la ripresa è buona oppure no; si usano le seguenti parole:

    • BUONA - se la ripresa audio è riuscita.

    • SCARTA - se la ripresa audio non è riuscita.

  • Colonna PRODUCTION NOTES - è possibile inserire, per ogni scena, delle note di produzione.

L'utilizzo del ciak e del foglio di editing per le produzioni video permette di semplificare e velocizzare in modo considerevole il lavoro di post-produzione.

 
Autore: Davide Bassani
 
 
videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download Forum Dreamvideo per videomakers, telecamere, editing video, editing audio, streaming videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download
videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download