DreamVideo è un digital magazine mensile con focus specifico sulla produzione e post-produzione video, rivolto a videomaker e filmmaker, che siano professionisti o semplici appassionati.    |     Anno VII nr.91-2017    |     ISSN 2421-2253

Creare un XVCD

 

La creazione di un XVCD è molto simile a quella di un VCD standard, l'unica differenza è il diverso tipo di data-rate video - seguendo questa semplice procedura riuscirete a creare un XVCD senza grosse difficoltà.

XVCD è uno standard che, a differenza del VCD, può utilizzare diversi valori di data-rate video e quindi possiamo scegliere la qualità finale che avrà il nostro video.

Le specifiche, per lo standard PAL, sono queste:

Risoluzione video

352 x 288 pixel
352 x 576 pixel
480 x 576 pixel

Fotogrammi al secondo 25
Bitrate VIDEO da 1150 a 3500 Kbit/s
Bitrate AUDIO 224 Kbit/s
Audio 44.1 KHz - Stereo - 16bit
Compressore video MPEG 1
Compressore audio MPEG 1 - Layer II

Ricordiamo che gli XVCD si possono leggere con tutti i lettori DVD da computer, ma con pochi modelli di lettori DVD da tavolo.




Come procedere

È necessario avere già pronto il file con il filmato video che vogliamo trasferire sul XVCD - questo file può essere di qualunque tipo (AVI, QuickTime, FLC, ecc...) l'importante è disporre poi di un convertitore che sia in grado di convertirlo in formato MPEG1.

I convertitori/compressori più famosi sono:

Panasonic MPEG1 Encoder  www.networkserve.co.jp/mpeg/index_e.html
XingMPEG Encoder www.xingtech.com
LSX MPEG Encoder www.ligos.com
bbMPEG Encoder www.geocities.com/virtualdub

Questa procedura è stata realizzata utilizzando Adobe Premiere 5.1c e Panasonic MPEG1 Converter Plug-in v.2.0.

A differenza dei VCD è difficile sapere a priori quanti minuti di video ci possono stare su un normale CDR.

Il tempo massimo di registrazione dipende dal valore di data-rate video che utilizziamo - in linea di massima si può seguire la seguente tabella:

Data-rate video

Durata massima su un CDR da 650 Mb.
(valore approssimativo)

1150 Kbit/s
72 minuti
1500 Kbit/s
55 minuti
2000 Kbit/s
40 minuti
2500 Kbit/s
30 minuti
3000 Kbit/s
25 minuti
3500 Kbit/s
20 minuti


Attenzione a calcolare che 2 minuti devono essere lasciati liberi perchè il masterizzatore deve scrivere le tracce LEAD IN e LEAD OUT e i controlli interattivi.

Importare in Adobe Premiere il filmato che si vuole mettere sul XVCD ed inserirlo nella time line.

Eseguire l'esportazione del filmato: FILE > EXPORT > MOVIE; scegliere la cartella dove salvare il file e digitate il nome del file - se compare l'estensione .AVI dovete cancellarla.

Premere sul pulsante SETTINGS - nella lista "File Type" scegliere PANASONIC MPEG1 - nella lista "Range" scegliere ENTIRE PROJECT.

Adesso è necessario impostare le specifiche di compressione del compressore Panasonic - per far questo premete sul pulsante "Advanced Settings" che trovate a fianco del nome del compressore - si apre la finestra PANASONIC MPEG1 ENCODER PLUG-IN.

Nel riquadro "Data/Rate" impostate il data-rate video con un valore compreso tra 1150 e 3500 Kbit/s, l'audio deve essere impostato a 224 Kbit/s, nella lista "Stream Format" selezionate la voce "MPEG1".

Nel riquadro "MPEG1 Parameters" potete scegliere alcuni parametri che il compressore deve utilizzare per la conversione.

La lista "Quantizer Matrix" serve a scegliere il tipo di immagine che dobbiamo convertire:

  • "Natural Image" per filmati generici;
  • "CG/Animation" se il filmato è un'animazione o se contiene grossi titoli con un alto contrasto;
  • "MPEG1 Standard" per utilizzare i parametri standard.

La lista "GOP Sequence" ci permette di cambiare la sequenza dei frame I, P e B, quindi anche la qualità e il livello di compressione; questo parametro deve essere impostato su: IBBPBBPBBPBBPBBI.

La voce "Motion Compensation" deve essere impostata su: Half Pel.

Nel riquadro "Image Filter" ci sono alcuni parametri che possono essere utili per migliorare l'immagine.

La lista "Noise Reduction" permette di selezionare in che modo ridurre il rumore video; la lista "Video Filter" consente di applicare dei filtri al segnale video.

Il parametro che più ci interessa è il "Color Tone Corrector" cioè la correzione del tono del colore, che ovviamente è diverso se vediamo il filmato sul monitor del computer o sullo schermo di un normale televisore.

Dobbiamo scegliere questo parametro sapendo in anticipo se il nostro XVCD dovrà essere visto sul TV o sul PC.

Quando abbiamo impostato tutti questi parametri possiamo premere il pulsante OK e tornare alla finestra "Export Movie Settings" sezione "General Settings" di Premiere.

Premiamo il pulsante NEXT e andiamo nella sezione "Video Settings" dove dobbiamo impostare la grandezza e la frequenza dei fotogrammi.

Nella voce "Frame Size" possiamo inserire uno dei tre valori di risoluzione riportati precedentemente e non dobbiamo selezionare la casella "4:3 Aspect".

La voce "Frame Rate" deve essere impostata a: 25.

Premiamo il pulsante NEXT e andiamo nella sezione "Audio Settings" per configurare i parametri relativi all'audio.

La voce "Rate" deve essere impostata a: 44100 Hz; la voce "Format" deve essere impostata a: 16 Bit - Stereo.

Si deve poi selezionare: "1 second" come valore per l'interleave.

Premiamo il pulsante NEXT e andiamo nella sezione "Keyframe and Rendering Options" - nel riquadro rendering options tutte le caselle devo essere deselezionate e il parametro "Field Settings" dev'essere impostato su: No Fields.

Premiamo il pulsante NEXT e andiamo nella sezione "Special Processing".

In questa sezione dobbiamo solo selezionare la voce: Deinterlace.

Premiamo ancora NEXT e ritorniamo alla prima sezione "General Settings", premiamo sul pulsante OK - in questo modo torniamo alla prima finestra "Export Movie".

Nella casella Nome File dovrebbe esserci il nome che abbiamo digitato all'inizio con l'estensione .mpe oppure .mpeg.

A questo punto premete sul pulsante SALVA, vi comparirà la finestra riassuntiva del PANASONIC MPEG1 ENCODER e per continuare premete il pulsante CONTINUE - Adobe Premiere inizia la compressione.

Il tempo medio impiegato per comprimere un minuto di filmato è variabile e dipende dal valore di data-rate impostato.

Alla fine otterrete un file, con estensione .mpe o mpeg, che si può vedere con il lettore multimediale di Windows.

Se è tutto ok si può passare alla masterizzazione.

 
Autore: Davide Bassani
 
 
videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download Forum Dreamvideo per videomakers, telecamere, editing video, editing audio, streaming videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download
videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download videomakers, filmmakers, videomaker, filmmaker, video editing, forum, risorse, gratis, download