DreamVideo è un digital magazine con focus specifico sulla produzione e post-produzione video, rivolto a professionisti e appassionati del settore audio/video
Manuali, tutorial, guide, download e risorse gratuite per la produzione video e audio
Username: Password:   

Software di video editing per MAC

 

In questo articolo faremo una breve descrizione dei più famosi software per video editing utilizzabili con il Mac.

Adobe Premiere


Questo software non ha bisogno di presentazioni, dato che è il punto di riferimento dei programmi per video editing; la versione per MAC è identica a quella per PC.


Dispone di numerosissime funzioni e ha un'ampia dotazione di strumenti; è adatto sia al professionista sia al videoamatore esigente.


In commercio esistono numerosissimi plug-in di terze parti per transizioni, filtri e titoli.

Apple iMovie2


È un programma semplice da usare, intuitivo ma poco configurabile; ci sono tutte le cose necessarie per effettuare un bel montaggio: effetti video e audio, transizioni e titolatrice.


Per questo software sono disponibili vari plug-in (effetti, sfondi, ecc…) su diversi siti (www.apple.com, www.versiontracker.com ).


Per fare lavori veloci e semplici è il software più idoneo e più pratico. C'è la possibilità di esportare il filmato in varie dimensioni: e-mail, Web, CD-ROM, personalizzabile e direttamente sulla telecamera.


È un software da tenere sempre a portata di mano.

Apple Final Cut Pro


È da considerarsi un prodotto professionale ed è consigliato per i videomaker più esigenti.


A prima vista, e per chi conosce Premiere, non risulta molto chiaro l'utilizzo della timeline per effettuare le transizioni. Con Premiere, per effettuare una transizione tra due clip bisogna utilizzare 3 tracce, 2 per i video e 1 per la transizione; in Final Cut Pro, i due clip e la transizione vengono fatte in un'unica traccia (come in AVID).


Per l'acquisizione da telecamera (o VCR), c'è un ottimo pannello di controllo (Log and Capture) che comanda la telecamera, cataloga e nomina i vari clip seguendo un sistema molto comodo.


Oltre a numerare progressivamente le clip ci da altre informazioni quando, per esempio, dobbiamo recuperare i clip da usare, da quale nastro proviene, il numero della scena, ecc…


Consigliamo, per una  descrizione approfondita di questo software, di andare a vedere sul sito Apple (www.apple.com) nella sezione relativa a Final Cut Pro e di scaricarsi il manuale completo (quello che trovate sul sito Apple in formato PDF è identico a quello fornito con il software).

Adobe After Effect


Come dice il nome stesso, questo programma serve per creare effetti speciali, sia nel video che nell'audio.


Dal sito Adobe è possibile scaricare l'ultima versione, un tryout  (non si può salvare né renderizzare) per farvi un'idea del programma.


Se i vostri video necessitano di effetti speciali, questo software fa al caso vostro, soprattutto perché interagisce molto bene con gli altri programmi Adobe (Illustrator per la grafica vettoriale e Premiere per l'editing video).


Anche questo programma è ampiamente espandibile con i vari plug-in di terze parti: effetti che simulano la pellicola 35mm, effetti laser, effetto pioggia, ecc…

Questi sono soltanto i più famosi software per il video editing che si possono usare con il Mac, ma ce ne sono molti altri meno conosciuti.

 
Autore: Alessandro Venturi
 
 
 
 
 
 
 
 
Web Content Protection Association DMCA.com website security
Copyright © 2000-2014 Davide Bassani - Tutti i diritti riservati - Tutti i marchi e marchi registrati sono dei rispettivi proprietari.
DREAMVIDEO è una testata giornalistica telematica registrata al Tribunale di Varese con nr. 7/2010 - Editore e Direttore responsabile: Davide Bassani
L'uso di questo sito web implica l'accettazione delle Condizioni d'uso e delle Regole sulla privacy dell'editore.
DreamVideo è un marchio depositato.